Apre il museo archeologico ed etnografico

Ieri, è stato inaugurato il Museo archeologico ed etnografico di via Roma che presenta una significativa sintesi della storia del popolamento umano in questa zona, con testi, immagini e reperti archeologici, architettonici ed etnografici. Grazie a circa 750 milioni delle vecchie lire, l'amministrazione provinciale ha ristrutturato un immobile di sua proprietà che è stata caserma dei carabinieri, ufficio di collocamento e sede della direzione didattica e di aule della scuola elementare. Il progetto prevedeva interventi di manutenzione e di miglioramento della staticità dell'edificio. Sono stati restaurati i prospetti, si è intervenuto sull'impianto elettrico e sono state abbattute le barriere architettoniche. Il museo è stato inaugurato dal presidente della Provincia, Nello Musumeci, dall'assessore provinciale dei Beni culturali, Giuseppe Cutuli, dal presidente della locale Pro Loco Giovanni Scirè, e dal sindaco Gaetano Leonardi in Compagnia della giunta e del presidente del consiglio comunale, Gioacchino Lionti. Erano presenti l'onorevole Gino Ioppolo, il progettista e direttore dei lavori, Orazio Bellia, il direttore dei Musei civici di Caltagirone, Domenico Amoroso, il consigliere provinciale Fabio Roccuzzo, l'ex sindaco Aldo Saporito (nella foto Cona l'inaugurazione). Il presidente Nello Musumeci, in un momento della cerimonia ha detto che "il museo sarà trainante per lo sviluppo socio-economico di questa cittadina che da oggi ha un'ulteriore attrattiva turistica e culturale di notevole spessore". Soddisfatti anche i sammichelesi.